a cadenza discontinua
Come se fossi
Edizione del 17/04/2020
Edizione Precedente >>

L'Avvocato del popolo

Lock & Stock - Pazzi scatenati

Durante un'intervista radiofonica nella trasmissione di Floris su La7, Silvio Berlusconi elargisce lezioni di umanità lodando la generosità di Pierluigi Bersani durante il famoso attentato di Piazza Duomo a Milano.

<<Mi ricordo sempre di quando, dopo l'attentato che ebbi a subire in piazza Duomo, venne a trovarmi in ospedale. Bersani rimase con me tenendomi la mano tra le sue per mezz'ora>> - <<Una persona perbene e generosa, me lo saluti assolutamente>>.

Anche il buon vecchio Cav. ci si presenta come esempio di eleganza della Destra Italiana. Il pensiero proprio di quella Destra sembrava così inarrivabile a prepotenza. Come dimenticare le tante gaffe di Berlusconi, il fascista Fini e il burbero Bossi. L'abbattimento Berlusconiano ha permesso l'avanzata di quella destra (con la d minuscola): stolta, ignorante e ancora più schiava della sua più estrema ideologia che, come esasperazione, ricorda molto un certo tipo di estremismo.

Salvini dice cose completamente a caso ignorando per suo semplice tornaconto, le elementari regole causa-effetto come ad esempio che l'emissione rumorosa di gas intestinali dall'ano dopo un pò puzza. Anche i suoi vicini ad un certo punto hanno sbroccato.

Poi c'è il Conte nazionale top hit del momento che indubbiamente ha savoir-faire e che nel suo proprio ruolo di avvocato, quindi sostanzialmente di mediatore, è a suo pieno agio mettendo sotto torchio le correnti politiche in Europa. Creare del caos buono. Se pensiamo che il caos possa solo creare scompiglio penso che sia un'affermazione errata. Il caos, in my opinion, può essere paragonato a una critica. Se l'Italia abilmente mette l'Europa de facto davanti a scelte razionali e valide, prima o poi quest'ultima deve affrontarle poichè anche l'opinione pubblica nei loro propri paesi inizia un processo di elaborazione. Proprio come sta accadendo in Germania per gli aiuti all'Italia. Il caos cattivo altresì è quello di porre una condizione rendendosi indisponibile al dialogo, non presentarsi alle riunioni europee e pagliacciate simili: IL CAOS.

In un primo momento, parlando del famoso discorso "voglio fare nomi e cognomi", ho pensato che il Presidente Conte abbia sbagliato poichè dato adito ad ulteriori polemiche, questo però si riduce ad un discorso unicamente ed ipocritamente elettorale. Nella sostanza è un abile mossa politica ove questa s'intende nel fare la cosa giusta per il paese poichè ha alimentato e dato credito all'opinione politica europea. In poche parole ha di fatto guadagnato molto terreno nel potere contrattuale a livello europeo.

In the middle of si vota in sede di parlamento Europeo per gli aiuti e il sostegno ai paesi colpiti, ovviamente bocciata, contro proprio gli aiuti all'italia sotto forma di sistemi di mutualizzazione del debito per l'appunto i cosiddetti "coronabond" ha votato la Lega. Mi appello proprio ai leghisti: fatevi una destra più elegante con un briciolo di coerenza non con un solo capitano gamer pro di Twitter ossessivo compulsivo accumulatore di consensi. Alla sua caduta resterete con le briciole come nel decadentismo berlusconiano. Trovate un leader capace di dialogare in grado di collaborare nella costruzione di un paese più forte.

Nel marasma generale i Governatori delle regioni ne approfittano per un pò di show: conferenze proclami, apro, chiuso, socchiudo, ti apro ma scappo, tutti e tutto nell'ottica di avere il controllo di qualcosa indomabile se non con queste misure. Dovremmo avere un pò più dedizione al lavoro senza sottolinearlo sempre con il proprio nome. Quanto caos cattivo.


di GC